All'interno del primo cantiere Ponte Radio - Alice è nato Sul confine, Kroz ogledalo (Attraverso lo specchio), doppio spettacolo teatrale costruito con 160 bambini delle scuole elementari di Alfonsine (Italia) e Tuzla (Bosnia Erzegovina).
Lo spettacolo è stata suddiviso in due parti distinte, rappresentate in uno spazio scenico condiviso, come fossero uno il riflesso dell’altro.

In un viaggio all’interno della Bosnia Erzegovina puoi trovare di tutto, dalla gioia agli orrori della guerra. Il primo ostacolo è stato quello del confine, non solo quello materiale ma anche quello derivato dalla lingua. Da qui incominciamo la ricerca, dal linguaggio.

Alice è il simbolo anarchico del non confine e per partire non resta che guardare all'immaginazione fertile e istintiva dell’essere bambino che in modo diretto riesce ad arrivare alle intenzioni e all'immaginario degli adulti.

Lo spettacolo Sul confine - Kroz ogledalo ha partecipato al Sarajevo Mess Festival, al festival Nobodaddy di Ravenna e a Lavori in Pelle - Festival di danza contemporanea di Alfonsine