Ponte Radio/Radio Most '05 è il progetto pilota del Gruppo Ponte Radio tra Serbia e Italia.

Attraverso la realizzazione di un piccolo film sperimentale sono stati coinvolti 160 bambini di 9 anni guidati da Alessandro Taddei, Enrico Caravita, Elena Casadei e Giorgio Minardi, che hanno avviato diversi laboratori interdisciplinari nelle scuole elementari Matteotti - Rodari di Alfonsine (Italia) e nella scuola Branko Radicevic di Pancevo (Serbia)

Questo primo Ponte Radio è stato trasmesso a dicembre 2005 presso il Teatro Monti di Alfonsine in simultanea con la scuola Branko Radicevic di Pancevo (Serbia). Successivamente il 23 giugno 2006 alla Kinoteka di Belgrado nell'ambito del Festival Internazionale del cinema.
Il progetto Ponte Radio prosegue nel 2006/07 con il secondo cantiere, Alice, al cui interno si svilupperà il doppio spettacolo teatrale Sul confine - Kroz ogledalo (attraverso lo specchio).
Lo spettacolo è interpretato da 160 bambini delle scuole elementari di Alfonsine e Tuzla (Bosnia-Erzegovina).

Ponte Radio porterà ad un terzo livello di comunicazione il suo progetto nel triennio 2008/11 con il terzo cantiere,
Colori nel Mediterraneo, al cui interno si svilupperà l'opera teatrale Trilogia quasi dantesca. L'opera è interpretata da 44 bambini di Jenin (Palestina), Berlino (Germania), Alfonsine (Italia) e Tiro (Libano).

Il progetto si conclude con il cantiere
Immaginarium nel biennio 2013/16 con la realizzazione dello spettacolo teatrale Fin de la fin du monde e la realizzazione de L'isola opposta una favola in comune tra due gruppi di adolescenti italiani e libanesi, rispettivamente di Ravenna e Tiro.
A conclusione vengono consegnati alla Regione Emilia-Romagna Cultura (principale ente pubblico coinvolto) tutti i risultati della ricerca artistica/linguistica/teatrale/musicale ottenuti dal progetto Ponte Radio nel corso degli anni 2005/17.